Salta al contenuto

il mio fine settimana a Verona

Un week end in un hotel  Verona, una delle città più belle e più rinomate d’Italia, è un soggiorno pieno di sorprese e di scoperte. Arte, storia, cucina, folklore, tradizioni, monumenti: Verona è ricca di fascino e di bellezze che ne fanno una meta unica nel mondo.
Si comincia dal centro della città, molto raccolto e fitto di testimonianze artistico-storiche e di occasioni di vita culturale e di svago.
Prima tappa non può che essere il monumento simbolo della città scaligera: l’Arena, l’anfiteatro romano del I sec. d.C. ormai divenuto al pari del Colosseo uno degli edifici italiani più noti in tutto il mondo.
L’Arena domina sulla grande piazza Bra: uno spettacolo mozzafiato.

Lo spettacolo e la storia monumentale non si fermano qui: sempre sulla piazza si affacciano palazzi imponenti come il Palazzo della Gran Guardia e il Palazzo Barbieri.
L’altro monumento imperdibile per ogni turista in visita a Verona è la celebre basilica di San Zeno. La chiesa dedicata al santo patrono della città è un gioiello dell’architettura religiosa in stile romanico.

Un capolavoro assoluto ed antichissimo, che risale addirittura al X-XI secolo. La facciata presenta diverse decorazioni e bassorilievi con rappresentazioni della vita e dei miracoli più importanti di San Zeno.

Al suo interno si possono ammirare diverse opere d’arte di valore inestimabile: su tutte la bellissima Pala di San Zeno opera di Andrea Mantegna. Al fianco della basilica si erge la torre campanaria, alta ben 62 metri.
C’è poi il bellissimo Duomo, altro monumento sacro prezioso e di grandissimo valore storico- artistico. Costruito sulle fondamenta di una basilica paleocristiana, vanta un bellissimo portale in stile romanico.
Verona è soprattutto Romeo e Giulietta. La visita alla casa di Giulietta (Casa Capuleti, situata in Via Cappello 23) e alla Casa di Romeo (Casa Montecchi) valgono una visita per l’importanza della loro storia, legata all’opera di William Shakespeare.
Dopo l’arte una sosta per apprezzare le prelibatezze della cucina della città. Mangiare a Verona significa entrare in contatto con una tradizione culinaria di assoluta qualità. Si può sostare in uno dei numerosi ristoranti o taverne tipiche che si trovano nel centro cittadino. Qui si possono gustare piatti della cucina veronese, come risotti con radicchio o vini incredibili (dal Valpolicella, all’Amarone, al Soave). Approfittando della qualità dei vitigni della zona, si può agevolmente dedicare una parte della giornata alla cultura del vino, entrando in una delle enoteche della città o spingendosi fuori città e seguendo una delle strade del vino.
Tornando a girare per le vie e le strade della città, Verona colpisce per i suoi numerosi mercatini e le sue bancarelle. Non c’è niente di meglio che tuffarsi a curiosare tra i mille prodotti del commercio ambulante di Verona, una delle caratteristiche più tipiche della città, che la rende così vitale e vivace. Si trova di tutto: prodotti alimentari, tessuti e abbigliamento e ottimi oggetti di antiquariato.
Il mercato più rinomato è in Piazza Erbe, proprio nel cuore della città. Nella piazza che un tempo ospitava il foro romano, si svolge un pittoresco mercato, ormai divenuto una vera e propria attrazione.
Non può mancare naturalmente lo shopping. Verona pullula infatti di negozi e vetrine che attireranno certamente la vostra attenzione. Percorrendo Via Mazzini, che si snoda lungo tutto il centro, potrete cercare ciò che fa al caso vostro. La via è piena di turisti provenienti da tutto il mondo ed è una delle più eleganti della città.

Publicato inTurismo

Sii il primo a commentare

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: